Pedalando da Bonifacio | Corsica in bicicletta

Pubblicato in Francia
Vota questo articolo
(0 Voti)
Su una scogliera bianca levigata e scavata dal vento, svetta Bonifacio (Corsica del sud), una delle cittadine più belle del Mediterraneo. Partendo dalla parte bassa della cittadina dove si trova il suggestivo porticciolo, si possono raggiungere in bicicletta Capo Pertusato con il vecchio faro e le suggestive Bocche di Bonifacio che separano Sardegna e Corsica. In bicicletta ci sono due belle alternative, una più tecnica ed una più semplice, per compiere questo itinerario ciclabile... tu quale sceglieresti?


 

Dati tecnici

In bici da Bonifacio | Corsica

DETTAGLI ITINERARIO
Partenza/Arrivo Bonifacio (Corsica del sud)
Tempo  2-3 h
Dislivello 120 m circa
Lunghezza 14 km circa
Terreno
Asfalto: 50%
Sterrato: 50%
VALUTAZIONE
Difficoltà Medio
Panorama Splendido
QUANDO ANDARE
GennaioFebbraioMarzoAprileMaggioGiugnoSettembreOttobreNovembreDicembre
 
 
 

Bonifacio in bicicletta

 
Dalla città bassa potete partire per l'esplorazione delle scogliere calcaree di Bonifacio, raggiungere Capo Pertusato e il suo vecchio faro, scrutare l'orizzonte per vedere la Sardegna che, in questo punto, è davvero vicina e tornare indietro per la stessa via o allungando il percorso verso le spiagge di Maora e Santa Manza oppure, se siete dotati di mountain bike, potete seguire il sentiero del faro a ritroso ossia pedalando verso la città alta di Bonifacio. I sentieri panoramici sulla scogliera, ne esistono davvero molti, in certi periodi dell'anno e in alcuni orari sono piuttosto affollati da escursionisti quindi valutate bene cosa valga la pena fare anche se, lasciatemelo dire, pedalare su terra battuta nella macchia mediterranea è molto più divertente che farlo su asfalto.
 

Da Bonifacio a Capo Pertusato... senza fiato!

 
Da Bonifacio Bassa seguiamo le indicazioni per Porto Vecchio che ci portano ad uscire dal piccolo centro. Dopo circa 500 metri dal porticciolo svoltiamo a destra sulla D260 che lentamente si allontana dall'abitato inoltrandosi nella macchia mediterranea. Proseguiamo per circa 1,5 km fino ad una rotonda dove è chiara l'indicazione per il Capo Pertusato sulla destra. La strada scende leggermente per poi risalire e raggiungere in poco tempo il nuovo faro, zona militare francese (occhio a non farvi vedere se volete scattare delle fotografie!). protesa verso il marePrima di giungere qui potrete già rifarvi gli occhi con qualche bello scorcio sull'acqua cristallina del mare, su Bonifacio e le sue fortificazioni e sulla Sardegna in lontananza. Fate attenzione a dove appoggiate i piedi perchè queste panoramiche brulicano di vespe con i nidi fatti sotto la terra battuta. Dopo aver superato il faro, avanti qualche decina di metri, ci si ritrova di fronte ad una sbarra che impedisce la circolazione ai mezzi motorizzati, passateci accanto e scendete in picchiata (ma prendete bene la rincorsa per risalire!). L'edificio del vecchio faro è piuttosto pittoresco ma non è visitabile, in compenso costeggiandolo vi ritroverete in poche pedalate di fronte alle bocche di Bonifacio e alla Sardegna, in un bel punto panoramico dove fare un picnic (è tutto al sole quindi munitevi di tanta acqua e crema solare!).
 

Capo Pertusato e ritorno lungo la scogliera

 
Se state scoprendo questo angolo di Corsica in mountain bike, l'angolo più a sud dell'isola, allora potrete seguire il sentiero delle scogliere per rientrare al punto di partenza e sarà di certo il tratto più bello dell'intero itinerario. sentiero bonifacioTornate indietro per la stessa strada dell'andata fino alla rotonda dove, subito sulla sinistra andando per qualche metro contromano, troverete l'ingresso di un sentiero sabbioso. Seguitelo e lasciatevi trasportare dal vostro istinto: chi non soffre di vertigini può avvicinarsi alle scogliere (fate sempre molta attenzione però perchè non ci sono recinzioni o altre protezioni!), chi vuole imboccare le varie alternative per godersi panorama dopo panorama può farlo senza problemi. Dopo un paio di chilometri di pedalata, in prossimità dell'avvicinamento della strada alla vegetazione dove si dislocano i vari sentieri, prestate attenzione alla presenza di un gran numero di vetri che potrebbero causarvi forature. In questo caso vi suggerisco di seguire il sentiero più in prossimità della scogliera che dovrebbe essere pulita (nel file gps che pubblicheremo troverete il mio itinerario ma a tratti ho dovuto sollevare la bicicletta da terra!). vecchio faroPedalando fra la vegetazione probabilmente vi ritroverete fra le ruote biacchi e lucertole... sono innocui e molto più spaventati di voi, quindi non preoccupatevi! Alcuni brevi tratti sarà necessario portare la bici in spalla mentre, l'ultima discesa fino all'imbocco della stradina per salire nella città alta, è fatta di bassi e lunghi gradini fattibilissimi in mountain bike, ma se non vi sentite sicuri di farli, scendete dalla bici e spingete: il tratto è davvero corto.
 

Visitare Bonifacio

 
Costruita in posizione estremamente strategica, fortificata da mura, con un porto protetto su tre lati, Bonifacio fu probabilmente citata per la prima volta nella Storia da Omero nella sua Odissea quando parlò della città dei cannibali Lestrigoni. Si dice che Bonifacio sia la città più italiana di Corsica perchè la sua posizione, al limitare sud dell'isola, le ha permesso un isolamento dal resto dell'isola, dalle sue tradizioni e stile di vita.  Bonifacio è una città cara quindi se volete fermarvi nei dintorni optate per campeggiare o per trovare una soluzione più distante dal centro (io ho alloggiato al Residence albergo Maora, molto carino ma a qualche chilometro dalla città!). Una bella vista panoramica sulle scogliere e sul “Granello di sabbia” la si ha alla fine del sentiero da capo Pertusato, all'imbocco della scalinata per la città alta.bonifacio corsica
Superato il ponte levatoio si entra in città da quella che un tempo fu l'unica porta d'accesso a Bonifacio. Le cose da vedere a Bonifacio  sono davvero tante quindi, se ne avete la possibilità, fermatevi almeno un paio d'ore... magari dopo il vostro tour in bicicletta. Io vi consiglio di non perdere: la passeggiata fino ai Jardin des Vestiges che regalano scorci sulle scogliere orientali, il torrione e la scalinata (187 gradini) di Roi d'Aragon.
L'itinerario sopra descritto fa parte di un viaggio in bicicletta in Corsica del quale trovate le altre tappe tutte radunate in una sezione apposita qui. Presto saranno disponibili tutti i file gps degli itinerari ciclabili raccomtati! Buone pedalate!
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it
  • Nessun commento trovato

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti
ciao Federica, in teoria se la famiglia paga il tuo lavoro ( e quindi hai le payslip), dovrebbe esse...
GRAZIE DI CUORE RAGAZZI PER AVERCI REGALATO IL VOSTRO TEMPO E IL VOSTRO SPAZIO!
CI DATE BENZINA PER...
Ciao ho anch'io una domanda a tal proposito.. La prossima settimana mi trasferirò in una famiglia a...

Newsletter

Ricevi aggiornamenti gratuiti su articoli, guide, itinerari ed altro per restare quotidianamente... in viaggio, iscriviti alla nostra newsletter

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Foto del mese

Lago d'Iseo in bici: the romantic choice

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
 
 
×
Ti potrebbe interessare