Ciclabile della Val Seriana: da Alzano Lombardo a Clusone in bici

Pubblicato in Italia
Vota questo articolo
(1 Vota)
Durante le uscite in bicicletta con gli amici, tra competizione e poesia, spesso, messi di fronte alla dura realtà di un'effimera sconfitta, ci si arrampica sugli specchi affermando: "Caspita: tu si che stavi pedalando sul serio!". Nel caso della pista ciclabile della Val Seriana mai altra affermazione fu più veritiera. Questa vallata della provincia di Bergamo è infatti percorsa dal fiume Serio che, in millenni di duro lavoro, ha disegnato un corso variegato e piacevole da scoprire in bicicletta. La ciclabile della Val Seriana, che in parte ricalca la vecchia ferrovia dismessa nel 1967, collega Alzano Lombardo a Clusone con una variante all'altezza di Ponte Nossa, che permette di raggiungere Valbondione, località situata in cima ad un ramo secondario della vallata.

Mappa

 
 
L'ìtinerario della ciclabile della Val Seriana si sviluppa quasi esclusivamente in pianura, solo da Ponte Nossa il tracciato inizia la sua rapida salita in direzione di Clusone e del suo altopiano. Alcuni tratti, soprattutto in concomitanza con i paesi, sono su strada secondaria promiscua.

Da Alzano seguendo il Serio

Il percorso della pista ciclabile della Val Seriana inizia, come abbiamo detto, ad Alzano Lombardo nei pressi del Barcicletta, un punto di ritrovo per appassionati di bicicletta con mobilio alquanto originale e ricercato.alzano lombardo ciclabile sterrataLa ciclabile inizia subito sterrata inoltrandosi lungo la sponda fluviale tra la bassa vegetazione e il suono dell'acqua. Dai 300 metri di quota di Alzano continuiamo a pedalare verso nord superando Nembro, Pradalunga e giungendo in prossimità di Albino. Il Serio in paese forma due canali artificiali che furono decisamente importanti per lo sviluppo agricolo e industriale dell'area: la Roggia Serio grande e la Roggia Moriana, ma per visitarli è necessario imboccare una deviazione lungo la ciclovia delle Rogge e noi non li vedremo. bivio ciclovia roggeGli edifici di archeologia industriale che si affacciano sul Serio sono diversi e tra i più importanti sono da annoverare le vecchie cartiere Pigna oltrepassate all'altezza di Alzano.
Albino è il centro più grande della Val Seriana e, passandoci a fianco, si scorge il pregevole ponte romanico che ricorda il passato. Se hai tempo fai una deviazione ed entra il paese: potrai incontrare Remo e fare un giro nei pressi del suo Muro, un muretto di contenimento che negli anni lo scultore ha arricchito di raffigurazioni.
 

La media Val Seriana

Il Monte Altino con il suo santuario si eleva alla nostra destra mentre prosegue l'itinerario in direzione di Clusone. piscine naturali serioTra Gazzaniga e Vertova con il ponte di San Carlo che, unendo le due sponde del torrente omonimo, ha per lungo tempo identificato il confine del borgo stesso, si trova il paese di Fiorano al Serio, il terzo comune più piccolo d'Italia. Da Fiorano, solo 108 ettari di territorio, attraverso un suggestivo ponte medievale, si entra su ciclabile a Casnigo e quindi in Val Gandino. La Val Gandino e le sue cinque terre (i cinque comuni che la formano) hanno avuto un fiorente passato nell'industria tessile e una delle fabbriche ancora esistente ha addirittura fornito le camicie rosse a Garibaldi e ai suoi seguaci.veros altopiano di clusone
Lasciandoci alle spalle la Val Gandino, appena oltre Vertova, il Serio regala scorci indimenticabili con le sue acque cristalline e le sue piscine naturali che invogliano ad un tuffo refrigenerante. In estate le sponde brulicano di persone alla ricerca di un po' di frescura e questo angolo silenzioso può trasformarsi totalmente. All'orizzonte alcune vette pittoresche appaiono apparentemente ancora lontane mentre ci avviciniamo a Ponte Nossa: sono le Orobie con la sagoma inconfondibile della Presolana
 

Verso l'Alta Valle e Clusone

Ponte Nossa è vicina ma prima di giungervi è possibile deviare verso occidente imboccando la ciclovia del Riso che abbiamo avuto già il piacere di percorrere nella nostra tre giorni tra le vallate bergamasche e il lago di Iseo. asfalto verso clusoneLa ciclovia del Riso si inoltra in una valletta laterale della Val Seriana per diversi chilometri terminando in una zona mineraria, ai piedi della salita per il colle di Zambla, ma questa è un'altra storia.
La nostra ciclabile, quella della Val Seriana, entra invece a Ponte Nossa su asfalto passando a fianco dell'ufficio turistico della valle dove si possono reperire opuscoli e informazioni utili riguardo itinerari ciclabili, percorsi mountain bike e luoghi naturalistici e turistici meritevoli da non perdere.sulla vecchia ferrovia
In paese inizia l'unica salita della ciclabile che è comunque affrontabile da tutti per le pendenze e la lunghezza irrisoria. Si guadagna dislivello e lentamente, tra mucche e cavalli al pascolo, ci si trova sull'altopiano di Clusone circondati da un anfiteatro di montagne armoniose e verdeggianti.vecchia stazione ciclabile val seriana

3 cose da vedere a Clusone

Clusone è un paese fortunato: la sua posizione ottimale ne fa un ottimo punto di partenza per trekking, escursioni in MTB o passeggiate per tuttta la famiglia. Il centro storico è un dedalo di viuzze ciottolate che conducono verso l'alto dove la Basilicata di Santa Maria Assunta domina la scena.
 
    1. La Basilica di Santa Maria Assunta venne consacrata nel 1711 e per innalzarla ci si ispirò ad un disegno di Giovan Battista Quadrio, architetto della fabbrica del Duomo di Milano. Entrando nella chiesa si notano infatti subito le robuste colonne che richiamano l'architettura dell'edificio milanese.altopiano di clusone in bici
      Dalla terrazza antistante alla chiesa il panorama è mozzafiato e sarebbe davvero un peccato perderlo. A lato del complesso sorge il più antico Oratorio dei disciplini datato 1350. La particolarità di questo edificio è la presenza di un affresco rappresentante il trionfo della morte e la danza macabra (purtroppo la parte inferiore dell'opera che riportava un giudizio universale è andata quasi totalmente perduta). L'affresco è stato realizzato da un pittore di Albino, Giacomo Borlone de Buschis e ricorda per molti dettagli la danza macabra affrescata da Simone II Baschenis in Val Rendena (Trentino). Il pittore, nato successivamente, si è probabilmente ispirato alla scuola di Giacomo Borlone.
oratorio dei disciplini
  1. Il palazzo comunale con l'orologio si trova appena sotto la terrazza panoramica della basilica. Risalente al XI secolo il palazzo è affrescato e arricchito da arcate che si affacciano su piazza dell'orologio. La torre della parete a sud è ornata da uno splendido orologio che, oltre a segnare l'ora, indica i movimenti degli astri, inclusa la luna, il segno zodiacale, il mese dell'anno e molto altro ancora.piazza dell orologio clusoneAll'interno del Palazzo comunale si trovano gli ingranaggi del pittoresco orologio che con un po' di fortuna si può avere l'occasione di vedere.ingranaggio orologio clusone
  2. I palazzi Marinoni Barca e Fogaccia sono due antiche residenze di Clusone. Il primo, il palazzo Marinoni Barca, è oggi sede del MAT, il Museo Arte Tempo. Nel parco interno svettano tre sequoie secolari. Il Palazzo Fogaccia, risalente al XVII secolo, è invece ancora oggi abitato. Venne terminato nel 1709 e il motto della famiglia "Ni matarme ni spantarme" ossia nè mi ammazzi nè mi spaventi, voleva essere un chiaro segnale di superiorità nei confronti delle altre famiglie di Clusone.
 

Prodotti tipici riscoperti: i bertù di San Lorenzo

In occasione di una pedalata lungo la pista ciclabile del Serio, un evento organizzato da vari partner come il turismo della Val Seriana e Eguidexperience, un evento, chiamato Pedalando sul Serio che si ha intenzione di replicare annualmente, abbiamo avuto la fortuna di assistere alla preparazione dei bertù, un piatto tipico antico riscoperto di recente. Nei bei giardini dell'Hotel Garden a Fino del Monte il mastro del pastificio Tradizioni e delizie ha preparato degli ottimi bertù di San Lorenzo raccontandoci la loro storia.
preparazione bertu
 
Questa ricetta persa nel corso degli anni e, probabilmente, soppiantata da quella dei casoncelli, è stata recuperata in anni di lavoro con l'aiuto degli anziani del paese che ricordavano il gusto unico dell'impasto realizzato con un mix di farine integrali. Preparati con un ripieno di insaccati e poi serviti con burro, salvia e pancetta sono uno dei prodotti tipici della valle da assaggiare assolutamente.
bertu val seriana

A bordo del tram Bergamo - Albino

Tra Bergamo e Albino è ancora dal 2009 una linea elettrica che collega il capoluogo al centro della Valle Seriana. Per favorire la fruizione della ciclabile a bordo del tram è consentito il trasporto di 4 biciclette senza la prenotazione, ma non negli orari di punta. Trovi maggiori informazioni sul sito della Teb, le tramvie elettriche bergamasche.
Ciclabile della Val Seriana: da Alzano Lombardo a Clusone in bici - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Newsletter

Ricevi aggiornamenti gratuiti su articoli, guide, itinerari ed altro per restare quotidianamente... in viaggio, iscriviti alla nostra newsletter

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 

×