Carosino e l'Asse Taranto - Grecia in bici

Pubblicato in Italia
Vota questo articolo
(1 Vota)

L’asse Taranto-Grecia a Carosino: importante centro che risale all’epoca magno-greca. La nostra è stata un’escursione in bicicletta ricca di sensazioni che, col passare dei chilometri, si rafforzava in uno scenario da “libro di storia dell’arte”...

Mappa

 
 

Carosino, antica Grecia e Via Francigena del sud

Partiamo in direzione Pappadai, un invaso artificiale di acqua dolce, che doveva soddisfare alcuni comuni del Salento e dove è possibile avvistare diverse specie di uccelli. La strada costeggia le sponde del lago, è impossibile non osservare i colori ambrati della campagna che si alternano tra distese di ulivi e di vite. Recentemente si è costituito il Coordinamento dal Basso per la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese, che ha l’obiettivo di unire Valle d’Itria (attualmente la Regione Puglia e l’AQP hanno completato e messo in sicurezza la parte relativa ai 14 km che vanno da Ceglie M.ca a Figazzano) e Salento attraverso i tracciati delle condutture principali dell’Acquedotto, utilizzando strade di servizio già realizzate o in fase di realizzazione come quelle che si diramano, appunto, dal Pappadai.invaso artificiale pappadai
Ci lasciamo alle spalle l’acqua, proseguiamo il nostro itinerario in bici al confine con le campagne di Grottaglie e Monteiasi, fino all’ormai atteso imbocco della via “per compendium” che raccordava l’Appia Traiana all’antico terminale della via Appia.
Questo tratto va ad integrarsi nella via Francigena del Sud che unisce l’Occidente all’Oriente.puglia in bici carosino
Carosino ha vissuto gli importanti scambi commerciali che avvenivano fra Taranto e la Grecia, in una posizione di privilegio, godeva di un importante prestigio economico. È qui che si conclude il nostro breve, ma intenso giro, luoghi ricchi di storia e cultura da esplorare in bicicletta e non solo, dove più culture si incrociano:
 
«Nel 1517 il feudo divenuto Baronia passò alla famiglia dei Simonetta e poi ancora ai Muscettola (1524). Fu in questo periodo che scomparve il rito ortodosso e con esso probabilmente la parlata arbereshe dei coloni albanesi in seguito al massiccio impegno dell´Arciv. Lelio Brancaccio che volle estendere il rito cattolico in lingua latina.» Tratto da: www.carosino.netincrocio via appia
Escursioni ed eventi nel territorio li trovi sul sito terredelmesochorum.wordpress.com e sulla pagina facebook de La Fucarazza. Per approfondire e saperne di più sui luoghi e Carosino puoi consultare i siti: www.fondazioneterradotranto.it  , www.carosino.net e quello della Via Francigena del sud.
Carosino e l'Asse Taranto - Grecia in bici - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Cenzo

È nato tutto nel primo periodo dell'adolescenza, da una parte i miei compagni sognavano i "cinquantini truccati" dall'altra mia madre diceva: no al massimo ti compriamo la bicicletta! Capite bene che queste cose ti segnano, se poi aggiungiamo il fatto che vivo in una regione dove l’uso della bicicletta “potrebbe” essere la normalità il tutto diventa “cicloturista perforza.” Ebbene si, ci si è messo anche il lavoro. Progettista grafico in una piccola casa editrice, che si occupa della realizzazione di cartoguide per itinerari rurali e urbani. Vivo a sud-est della Puglia (dove sono nato e non ho mai lasciato). Pedalo non solo per piacere ma per dovere, adoro scoprire il territorio attraverso nuovi punti di vista, innamorarsi sempre come fosse la prima volta.
Classe 1985, Ceglie Messapica, Puglia, Murgia, Valle d’Itria, Salento, Italy, sempre in bici un po' in mtb un po' in fissa.

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Newsletter

Ricevi aggiornamenti gratuiti su articoli, guide, itinerari ed altro per restare quotidianamente... in viaggio, iscriviti alla nostra newsletter

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 

×
Ti potrebbe interessare