Bimbi in bici: gli accessori per viaggiare

Pubblicato in Recensioni
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Un viaggio in bicicletta è un'avventura fatta di emozioni ed esperienze e può essere intrapresa in qualsiasi momento della vita. Si può scegliere di partire da soli, con la compagna, con gli amici o con i propri figli: non esistono limiti al cicloturismo. Possiamo viaggiare con i bimbi in bici fin dalla più tenera età, magari scegliendo tracciati che possano stimolare la loro fantasia, la curiosità e il loro entusiasmo. Per fare del cicloturismo con i bambini non serve una preparazione specifica, è invece importante valutare quali accessori da bici possano essere utili al trasporto dei più piccoli.
Viaggiare in bicicletta è un piacere e lo deve essere anche per i più piccoli. Il primo viaggio in bici in dolce compagnia può essere organizzato anche nei primi mesi di vita del piccolo ma per fare ciò bisogna essere equipaggiati adeguatamente in modo da rendere confortevole questa esperienza a chi non l'ha mai provata prima. L'idea di questo articolo mi è venuta due estati fa, mentre stavamo viaggiando per la Norvegia in bicicletta. I paesi nordici non sono di certo il luogo più caldo e asciutto d'Europa e infatti quel famoso luglio annotammo sul taccuino ben 25 giorni di pioggia su 29 di viaggio. In una delle numerose mattinate plumbee incontrammo una famiglia di giovani inglesi che viaggiavano allegri verso sud. Sul seggiolino, debitamente riparato, portavano il loro giovane figlio di 10 mesi che, nonostante la pioggia rideva a crepapelle. Durante lo stesso viaggio un altro incontro ci lasciò a bocca aperta. Al traghetto per l'isola di Lovund incontrammo una coppia di francesi con i tre figli: il più piccolo alloggiava in un carrellino mentre gli altri due pedalavano da soli anche se i genitori erano dotati di barra di traino per agganciare la bici del bimbo alla loro in caso di necessità. Questa esperienza mi ha convinto che è sempre possibile viaggiare in bici con i bambini, l'età non conta poi molto, conta di più l'organizzazione!

Bimbi in bici: ogni età ha il suo accessorio

Ogni età richiede esigenze diverse per il trasporto in bici. I bimbi molto piccoli per esempio non riescono a tenere il collo dritto e hanno bisogno di essere sostenuti, i bambini di 5 o 6 anni sono già in grado di pedalare da soli per brevi distanze ma tendono a stancarsi in fretta e in quel momento dovremo intervenire. Man mano che crescono i bambini manifestano una voglia di indipendenza, un bisogno di dimostrare ai propri genitori di potercela fare ed è anche questo il bello: vedere quella luce brillante nei loro occhi mentre ti guardano sorridendo come a dire "Papà, mamma, non pensate a me che ce la faccio da solo!". Lasciare spazio alla loro voglia di imparare e "crescere" è molto importante ma teniamo sempre a mente che un bimbo di 5 anni difficilmente potrà pedalare 50 km in un giorno e così, nel momento in cui sarà stanco, dovremo supportarlo.
Di seguito qualche consiglio per portare i tuoi bimbi in bicicletta e poter vivere la magia di un viaggio con tutta la famiglia.mamma con bimbo carrellino

Bimbi 0 - 3 anni: carrellino (trailer) o seggiolino

I bimbi solitamente imparano a stare dritti intorno ai 6-8 mesi. Fino a questo periodo della loro vita è possibile trasportarli in bici con appositi carrellini dotati di stringhe e supporti per il collo. Ovviamente fai sempre attenzione al tracciato che scegli, alla tipologia di fondo e al traffico. L'ideale a questa età sono le piste ciclabili asfaltate, magari durante la settimana per evitare i percorsi di cicloturismoquando sono più trafficati da pedoni e ciclisti. Probabilmente, durante la percorrenza, il bimbo si addormenterà ma intanto avrà iniziato a conoscere il mondo della bicicletta e del viaggio. Quando i bambini diventeranno un pochino più grandi si potrà scegliere se usare il carrellino o il seggiolino da applicare sul portapacchi anteriore o posteriore della bicicletta.famiglia in bici

Bimbi 3 - 6 anni: trail gator/trail angel, cammellino o follow me tandem

I bimbi crescono e iniziano a manifestare il desiderio di andare in bici da soli. Il miglior modo per imparare a farlo è quello di iniziare con una bici senza pedali, senza freni e senza cambio. In inglese la chiamano balance bike e, come spiega il nome, insegna al bambino a mantenersi in equilibrio così non avrà bisogno di usare un mezzo dotato di rotelle ma, al giusto momento, sarà in grado di usare direttamente una bici normalissima. Una volta imparato a pedalare i bambini possono seguire i genitori in viaggio con le proprie gambe per i primi chilometri. Ai primi cenni di stanchezza poi si può intervenire con una barra traino (trail gator, qui lo puoi acquistare su amazon lo puoi acquistare su amazon) che consente di agganciare (e sganciare all'evenienza) la bici del piccolo a quella dell'adulto permettendogli di riposare e continuare comunque l'avventura. Il trail angel (lo trovi su amazon) ha delle affinità con il trail gator ma la barra, invece di essere leggermente curva è stata costruita in modo da avere una piega a 120° circa e un altro braccio che si aggancia al telaio anteriore della bici del bimbo.  
trail gaitor
Dai 3 anni poi si può utilizzare anche il cammellino, detto anche terza ruota. Consiste in una bici con una ruota sola (la posteriore) che viene fissata al retro della bici dell'adulto attraverso attacchi o direttamente al portapacchi. Il cammellino permette di portare i bambini in viaggio anche lungo tracciati promiscui, senza però esagerare, e di avere una buona stabilità. Un'ulteriore alternativa è il follow me tandem (a questo link lo puoi acquistare su amazon) che non si trova facilmente in Italia (si può acquistare comunque online su siti esteri) e consiste in una specie di morsa che attacca la bici dell'adulto a quella del bimbo sollevando la ruota anteriore della biciclettina. Il follow me si può sganciare in pochi minuti, trasmette una buona stabilità al mezzo e permette, senza problemi, di caricare al portapacchi dell'adulto le borse.
Un bambino di 4 o 5 anni può viaggiare in bicicletta con un adulto anche utilizzando un tandem con speciali pedali adatti ai più piccoli. Al tandem eventualmente si può attaccare anche un seggiolino o un cammellino per un "doppio trasporto" (i papà e le mamme si preparino a sudare soprattutto sulle piccole salite che, inaspettatamente, rientrano sempre negli itinerari!).
follow me tandem
 

Bimbi dai 6 anni in su: bicicletta con cambio

Intorno ai 6 o 7 anni un bambino diventa completamente indipendente e può seguire la famiglia viaggiando per l'intero arco della vacanza sulla propria bici. Ovviamente sarà necessario scegliere percorsi appropriati (questo non significa senza salita!), ma soprattutto fornire al proprio bambino una bicicletta adeguata all'età e con caratteristiche idonee al tracciato che si affronterà. Le bici per bambini hanno solitamente queste taglie:
  • altezza 1,05 metri - 1,20 metri | 16 pollici,
  • altezza 1,20 metri - 1,35 metri | 20 pollici
  • altezza 1,35 metri - 1,55 metri | 24 pollici.
Consiglio l'utilizzo del casco già dalla prima volta che viene trasportato sul seggiolino sia per sicurezza che per una questione ludica: con il casco in testa il bimbo si sentirà importante e al pari degli adulti!bimbi in bici alto adige

Perchè non comprerei un cammellino

I figli crescono in fretta e con loro la voglia di diventare più autonomi e indipendenti, di responsabilizzarsi, di dimostrarci che sono capaci di pedalare da soli. Per trasportare un bambino piccolo in bicicletta il cammellino potrebbe risultare un buon prodotto anche se, dopo diversi ragionamenti, sono arrivata alla conclusione che non lo acquisterei mai. Il prezzo è abbastanza conveniente rispetto alle barre da traino (trail gator e trail angel) perchè non necessita dell'acquisto di una bici ma non è questo il punto. I bambini, come scritto prima, hanno il desiderio di divertirsi e pedalare soprattutto via via che crescono e dar loro la possibilità di farlo è molto importante. Poter liberare la bicicletta dalla morsa di una barra traino o di un altro sistema di attacco fino a quando i piccoli hanno fiato o semplicemente voglia di muoversi in autonomia è indispensabile e il cammellino purtroppo non lo permette.carrellino

Follow me vs trail gator

La scelta della migliore opzione per portare un bimbo in bicicletta non è mai facile. In particolar modo non è semplice decidere se preferire un trail gator al follow me, o viceversa. Vediamo di valutare vantaggi e svantaggi di entrambi per poi scegliere la migliore opzione caso per caso.
 

Follow me

Caratteristiche
 
 
  • Adatto a bici da adulto da 26" a 28"
  • Adatto a bici da bimbo da 16" a 20"
  • Materiale: acciaio
  • Peso: 4 kg
  • Può agganciare 45 kg come massimo includendo anche il peso della bici del bimbo
Vantaggi
 
  • Buona stabilità anche a velocità sostenute
  • Sicuro in curva
  • Possibilità di montare portapacchi con borse senza problemi
  • Facilità di montaggio e smontaggio e il bimbo può pedalare da solo
  • Possibilità di trasportare un secondo bambino sul seggiolino posteriore senza problemi
  • Poco ingombro e quindi comodo da trasportare anche in auto e/o in treno
  • Buona tenuta anche su sterrato
Svantaggi
 
  • Peso di 4 kg
  • Costo di 200-250€
  • Alcuni pneumatici da 20" sfiorano il terreno creando attrito
  • Da controllare l'adattabilità con bici con freno a disco

Trail gator

Caratteristiche
 
 
  • Adatto a qualsiasi bici perchè si aggancia al canotto della sella
  • Adatto a bici da bimbo da 12" a 20" 
  • Leva sgancio rapido in alluminio
  • Materiale: acciaio
  • Peso: 3,2 kg
  • Può agganciare 32 kg come massimo includendo anche il peso della bici del bimbo
Vantaggi
 
  • Sicuro in curva
  • Possibilità di montare portapacchi con borse senza problemi
  • Facilità di aggancio e sgancio e il bimbo può pedalare da solo
  • Poco ingombro e quindi comodo da trasportare anche in auto e/o in treno
  • Costo di 60-90€, meno della metà del Follow me
Svantaggi
 
  • Richiede particolare attenzione nel montaggio, in particolar modo i dadi vanno stretti bene
  • Tenuta media su sterrato
  • Può agganciare solo 32 kg
  • La leva sgancio rapido in alluminio è delicato e si piega con facilità
  • Montaggio iniziale un po' lungo
E tu hai mai viaggiato con i tuoi bimbi? Che equipaggiamento hai usato?!
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
×
Resta aggiornato
 
×