Australia in MTB: percorso nel Royal National park

Pubblicato in Australia
Vota questo articolo
(0 Voti)
 Sono passati ormai parecchi anni, ma i ricordi, seppur sbiaditi dal tempo, sono ancora vividi e distinguibili. Di rientro dai due mesi ed oltre di attraversata della Nuova Zelanda in bicicletta, mi fermai per un paio di settimane a sud di Sydney, Engadine, e mi concessi qualche escursione giornaliera per scoprire i dintorni. Oggi vi voglio parlare del secondo parco più antico al mondo e di un'escursione in bici nel suo territorio: il Royal National Park
La cittadina di Engadine, raggiungibile in circa 45 minuti dal centro di Sydney con la metropolitana di superficie, si trova proprio al confine occidentale del Royal national park ed è da qui che sono partito per affrontare uno dei giri classici in mountain bike nel parco: la Lady Carrington drive. Per raggiungere l'ingresso al parco però da Engadine è necessario percorrere per qualche chilometro la Princess hwy verso nord (è presente un'ampia corsia d'emergenza) fino a raggiungere Loftus. Qui si trova l'ingresso al parco e seguendo le indicazioni verso il Visitor Centre lo si raggiunge piuttosto velocemente scendendo verso il mare.  Concedetevi una sosta al centro visitatori, dove vi potranno anche dare indicazioni ed una mappa utile per la vostra escursione. I parchi australiani sono decisamente selvaggi e per questo splendidi: personalmente ho percorso il tragitto in un giorno infrasettimanale e non ho incontrato anima viva da qui in avanti! Dal centro visite è possibile anche iniziare il Loftus loop trail, breve ma a quanto mi è stato riferito, molto divertente.

{phocagallery view=category|categoryid=402|limitstart=0|limitcount=4}
 
Per imboccare la Lady Carrington drive invece si prosegue su Audley road fino ad oltrepassare il fiume Hacking. Poco più avanti la strada che decisi di percorrere si stacca dalla principale sulla destra... ed è un salto nella selvaggia vegetazione costiera tipica di questa zona. Finalmente inizia lo sterrato e non appena svolto un wallaby disturbato dal mio passaggio salta via velocemente, perdendosi nel fitto della vegetazione. La strada segue il corso del fiume da valle a monte ed è un continuo saliscendi per oltrepassare numerosi piccoli affluenti, quasi tutti in secca nel periodo estivo. Si attraversa parte della foresta pluviale e non è difficile scorgere echidna (sorta di ricchi endemici) e iguane (una è restata a fissarmi finchè non sono giunto a poco più di un metro da lei). 
Il tracciato non è troppo impegnativo ma portate molta acqua se lo affrontate tra novembre e marzo perchè caldo ed umidità sono massacranti! Dopo qualche chilometro di assoluto isolamento nel folto della vegetazione riemergerete a sud su McKell avenue, seguendo la quale verso ovest potrete raggiungere il centro di Waterfall da cui imboccare nuovamente la Princess hwy verso nord e rientrare ad Engadine chiudendo l'anello (c'è un sentiero che in parte costeggia la ferrovia e che probabilmente è possibile seguire per evitare di restare sulla strada ma non ho trovato il suo imbocco e quindi ho rinunciato).
In definitiva questo percorso è perfetto per un'escursione nel Royal National park, in giornata anche da Sydney. 

{phocagallery view=category|categoryid=402|limitstart=4|limitcount=3}
 
Per maggiori informazioni sul parco potete dare un'occhiata al sito ufficiale dei parchi nazionali d'Australia dove troverete anche molte altre attrazioni, informazioni ed itinerari sia a piedi che in bici da poter seguire. Per informazioni generali sull'Australia trovate tutto il necessario nel portale ufficiale del turismo australiano.
Leonardo

Cicloviaggiatore lento con il pallino per la scrittura e la fotografia. Se non è in viaggio ama perdersi lungo i mille sentieri che solcano le splendide montagne del suo Trentino e dei dintorni del lago d'Iseo dove abita, sia a piedi che in mountain bike. Eterno Peter Pan che ama realizzare i propri sogni senza lasciarli per troppo tempo nel cassetto, ha dedicato gran parte della vita al cicloturismo viaggiando in Nuova Zelanda, Balcani, Norvegia e molti altri paesi. Ultimamente ha trascorso dieci mesi in bici nel Sud est asiatico e ha attraversato le Ande in bici.
Sito web: www.lifeintravel.it

Aggiungi commento

 

Foto del mese

Nella luce del mattino | Pedalando nel Mae Moei national park in Thailandia

Recenti

  1. Articoli
  2. Commenti

Pedalando Aotearoa

Scarica gratuitamente il libro Pedalando Aotearoa - L'isola del Nord sul viaggio in bicicletta in Nuova Zelanda.
Pedalando Aotearoa

Seguici su Google+

Ultime dal forum

Altre discussioni »

Ci trovi anche su

Cicloguide
La nostra esperienza di cicloviaggiatori e la voglia di condividere conoscenze ed emozioni ci ha portato a realizzare un portale dedicato al cicloturismo, il viaggio lento e senza stress. Da poco è nato cicloguide.it dove troverete Guide di viaggio in bici consultabili online e scaricabili in formato elettronico.
I nostri viaggi ci hanno portato in giro per il mondo, sempre al risparmio: su Mondo Lowcost trovi le nostre recensioni e guide di viaggio Lowcost. Scopri alloggi e locali a basso costo in tutto il mondo e contribuisci consigliando agli altri viaggiatori le strutture in cui sei stato tu.
Resta aggiornato
Unisciti ad oltre 10.000 cicloviaggiatori e ricevi news, consigli e
itinerari per organizzare il tuo prossimo viaggio in bici
 
 
 
 
Ti potrebbe interessare
Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se continui a navigare accetti l'istallazione di tali cookie Maggiori informazioni Ho capito