100 Km dei Forti: una guida storico escursionistica

Pubblicato in Libri
Vota questo articolo
(0 Voti)
Intraprendere una escursione di oltre 100 chilometri su un altipiano vasto ed intagliato da un labirinto di strade, mulattiere e sentieri non è cosa facile. Aggiungiamoci il fatto che chi si lancia in questa avventura voglia anche conoscere il patrimonio storico e culturale legato alla Grande Guerra, alla cultura trentina e magari apprezzare qualche buon piatto lungo il percorso ed ecco che si comprende la necessità di un guida esauriente come quella scritta da Raffaele Ganzerli, già autore di “MTB in Trincea 1-2” ed altre collane di itinerari per Mountain Bike.
La 100 Km dei Forti è un’esperienza unica tra natura e storia ed è disponibile in formato digitale e cartaceo in tutti gli store on-line ed ordinabile in libreria.
L’opera è stata elaborata per venire incontro agli amanti del viaggiare lento: coloro che si soffermano per conoscere, esplorare, ammirare. Per questo è stata suddivisa in due tappe ad anello entrambe con partenza da Folgaria (tracce GPS scaricabili).100 km dei forti 1
Particolare attenzione è stata dedicata alla pianificazione dell’itinerario per avere sempre un appoggio logistico sia per la ristorazione che per una eventuale assistenza meccanica. La descrizione dell’itinerario è in modalità road book e segue il percorso chilometro per chilometro.
Al termine di ogni tappa sono descritti i principali punti di interesse a cui sono dedicati abbondanti approfondimenti storici. Il tracciato si svolge nel contesto dell’Alpe Cimbra, ovvero l’altopiano di Folgaria e Lavarone che fu teatro di ferocissimi combattimenti nel primo anno della Grande Guerra.
Si percorreranno le strade che gli Austroungarici realizzarono per collegare il sistema difensivo fortificato: sono ben 7 i Forti che si potranno ammirare, a cui si aggiunge il Comando di Settore di Virti e l’osservatorio del Monte Rust.100 km dei forti 3
Tra le cose da apprezzare non dimentichiamo l’ospitalità trentina: in questi anni molto è stato fatto per agevolare il soggiorno degli appassionati a 2 ruote: dai bike hotel, alle strutture con parcheggi per bici e mini-officina.
 
Veronica

Classe 1983 (mi han detto che ne sono nati di matti quell'anno...), abito nel bellissimo Trentino da qualche anno e la fortuna (o sfortuna) mi ha fatto incontrare Leo con cui ora vivo e scrivo su lifeintravel.it Dopo aver girato l'Europa e l'Italia con i miei genitori, per la maturità mi sono regalata un viaggio in 2 cavalli da Milano a Praga (un fiorino ha interrotto il nostro viaggio verso Mosca facendoci ribaltare su una strada slovacca). Dopo aver cambiato mille lavori (pasticcera, agente di viaggio, venditrice di gabinetti, addetta alle lamentele in un call center, barista, cubista ehm, questo non ancora!...) ed aver viaggiato due volte in Messico, ho mollato tutto senza alcun rimpianto per volare in Nuova Zelanda dove ho bighellonato per cinque mesi. Nel 2010 con Leo sono partita per un lungo viaggio in bicicletta nel sud est asiatico. Ora, fra un'escursione in montagna ed un'avventura, sogno e risogno la Panamericana sulle due ruote!!! Ecco in poche parole chi sono: cicloviaggiatrice per scelta, pasticciona a tempo pieno, mountain biker per caso, quando non viaggio ne sto combinando una delle mie...
Sito web: www.lifeintravel.it
  • Nessun commento trovato

Posta commento come visitatore

0 / 6000 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-6000 caratteri
 
×
Resta aggiornato
 

×